Bonus disabili da 500 euro. Ancora non è possibile chiederlo

Con la solita risonanza mediatica e social relativa ad un contributo stimato in 500 euro mensili destinato ai sensi del comma 365 dell’Art. 1 della legge di Bilancio 2021, il quale stabilisce che «alle madri disoccupate o monoreddito facenti parte di nuclei familiari monoparentali con figli a carico aventi una disabilità riconosciuta in misura non inferiore al 60 per cento, è concesso un contributo mensile nella misura massima di 500 euro netti, per ciascuno degli anni 2021, 2022 e 2023».

Inutile evidenziare la grande eco divenuta subito virale sui social che ha creato, come spesso accade, tanta disinformazione ed agitazione soprattutto tra le famiglie potenzialmente destinatarie di tale sostegno. In realtà basta visitare l’elenco delle nuove misure per le persone con disabilità pubblicato sul portale del Ministero per le disabilità per osservare una dicitura abbastanza chiara: «Appena disponibili, saranno pubblicate informazioni riguardo le modalità di richiesta del contribuito e l’entità dello stesso. Questi dettagli saranno disciplinati da un apposito decreto che dovrà essere adottato dal Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle finanze»

In effetti l’informazione circolata su social e siti “acchiappaclick” è abbastanza vaga e piena di condizionali. Non è chiaro se ci saranno scaglioni di riferimento o se sarà una misura unica per tutti, se il riferimento sarà l’ISEE. Non è ancora chiaro quando verrà pubblicato il decreto, quando e dove sarà possibile presentare l’istanza alla Pubblica Amministrazione.

Il sostegno c’è, ma (ancora) non si vede.

Please follow and like us: