Blog

Partenza anticipata della fase di presentazione delle domande. Con atto dirigenziale n. 1048 del 08/07/2021 (in allegato alla notizia) è stata disposta la partenza anticipata della fase di presentazione delle domande per i “Buoni servizio per l’accesso ai servizi a ciclo diurno e domiciliari per anziani e persone con disabilità”– VI^ annualità operativa 2021/2022 di cui all’Avviso Pubblico n. 1/2017 In base a quanto disposto con l’atto su richiamato, le domande di buono servizio per la VI^ annualità potranno essere presentare a partire dalle ore 12 del 15 luglio p.v., fino alle ore 18 del 15 settembre 2021; contestualmente, nel medesimo periodo, si svolgeranno le procedure di “abbinamento” a cura dei Soggetti Gestori. In caso di ammissione al beneficio – a seguito di apposita istruttoria curata dall’Ambito territoriale sociale di riferimento – il buono servizio richiesto in questa 1^ finestra temporale della VI^ annualità 2021/2022, darà diritto  ad una copertura della frequenza…

Leggi tutto

Con decorrenza 10.05.2021 gli orari di apertura al pubblico degli uffici sono rimodulati così come esposti in tabella. Al fine di garantire il corretto accesso agli uffici è sempre preferibile accedere su appuntamento richiedendolo attraverso i consueti canali abilitati (t. 0881.200777 – WhatsApp 3533405451 info@esocialis.it – modulo web) Giorno di Apertura Mattino Pomeriggio Lunedì Chiuso 16.30 – 19.30 Martedì 09.30 – 12.30 Chiuso Mercoledi 09.30 – 12.30 16.30 – 19.30 Giovedì Chiuso Chiuso Venerdì 09.30 – 12.30 16.30 – 19.30

Tutto pronto per l’invio, da lunedì 5 luglio, delle richieste di contributo a fondo perduto alternativo ai Cfp automatici, previsto dal Dl Sostegni bis (Dl n. 73/2021, art. 1, commi da 5 a 15). Il provvedimento firmato oggi dal direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, ha infatti approvato il modello da utilizzare per chiedere il contributo con le relative istruzioni. Dal 5 luglio e fino al 2 settembre, i contribuenti interessati potranno presentare domanda tramite il servizio web presente sul portale Fatture e Corrispettivi, mentre la trasmissione tramite i canali telematici Entratel/Fisconline può essere effettuata dal 7 luglio 2021. Il contributo a fondo perduto, alternativo a quello automatico previsto dal Dl Sostegni bis, è rivolto ai soggetti con un ammontare di ricavi o di compensi non superiore a dieci milioni di euro e può avere un importo massimo di 150.000 euro. Due i requisiti per accedere al sostegno: aver…

Leggi tutto

È attivo il servizio online per la presentazione della domanda di Indennità Straordinaria di Continuità Reddituale e Operativa (ISCRO), prevista dalla legge di bilancio 2021 (legge 178/2020), rivolta agli iscritti alla Gestione Separata dell’INPS che esercitano per professione abituale attività di lavoro autonomo. La misura di sostegno, disciplinata dalla circolare INPS 30 giugno 2021, n. 94, prevede l’erogazione di una indennità mensile trai i 250 euro e gli 800 euro, a seconda dei requisiti posseduti dal richiedente. L’indennità è prevista per il 2021, per il 2022 e per il 2023. La domanda va presentata all’INPS entro il 31 ottobre di ciascuno degli anni interessati.

Il decreto “Milleproroghe” (decreto legge n. 183/2020, convertito con la legge n. 21 del 26 febbraio 2021) ha prorogato al 31 dicembre 2021 il termine di utilizzo dell’agevolazione.Pertanto, chi ha richiesto il bonus dal 1° luglio al 31 dicembre 2020 ha tempo per utilizzarlo fino al 31 dicembre 2021. Può usufruirne un solo componente per nucleo familiare, anche diverso da chi ha effettuato la richiesta.Il bonus è riconosciuto fino a un importo massimo di 500 euro per i nuclei familiari composti da più di due persone. L’importo è ridotto a 300 euro per i nuclei familiari composti da due persone e a 150 euro per quelli composti da una sola persona.Le spese devono essere sostenute in un’unica soluzione per i servizi resi da una singola impresa turistica e documentate con fattura o documento commerciale o, per il solo anno 2020, scontrino/ricevuta fiscale, nei quali sia indicato il codice fiscale di…

Leggi tutto

Le domande di Reddito di Emergenza (REM) per le nuove quote di giugno, luglio, agosto e settembre 2021, riconosciute dal decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, potranno essere presentate all’INPS dal 1° al 31 luglio 2021. I nuclei familiari, in possesso dei requisiti previsti, potranno presentare la domanda tramite il servizio online, autenticandosi con le proprie credenziali, o i patronati. Con successivo messaggio l’Istituto fornirà ulteriori chiarimenti sui requisiti e sulle incompatibilità con altri benefici.

Da questa mattina è possibile richiedere online la fornitura gratuita o semigratuita di libri di testo e sussidi didattici per l’anno scolastico 2021/2022. Possono richiedere l’agevolazione studentesse e studenti:✅ residenti sul territorio regionale✅ che frequenteranno le scuole secondarie di 1° e 2° grado, statali e paritarie, nell’anno scolasico 2021/2022✅ con reddito ISEE del nucleo familiare non superiore a 10.632,94 euro ➡ Richiedi l’agevolazione su: https://www.studioinpuglia.regione.puglia.it/libri-di-testo-2021-2022/

L’Assessore Barone: “Ascolto ad associazioni per nuova programmazione per supporto disabili gravissimi” È stata approvata oggi in giunta la delibera per garantire la prosecuzione del contributo Covid -19, destinato alle persone in condizioni di gravissima disabilità e non autosufficienza, fino al prossimo 30 giugno. A darne notizia l’assessora al Welfare Rosa Barone. “Parliamo di un contributo di 800 euro mensili in favore di circa 7400 persone residenti in Puglia – dichiara Barone – per dare un sostegno concreto a tutti quei soggetti in condizioni di gravissima disabilità e non autosufficienza, assistiti al proprio domicilio. Vogliamo supportare le famiglie e i caregiver, anche in considerazione delle criticità per l’accesso ai servizi sanitari e sociosanitari, dovute alla pandemia. Alla luce del protrarsi dello stato di emergenza nazionale e dopo un confronto con le associazioni delle persone con disabilità, ho ritenuto necessario prorogare il contributo fino al prossimo giugno. Il fabbisogno finanziario, pari a oltre 37 milioni…

Leggi tutto

È stato prorogato al 31 maggio 2021 il termine per la presentazione delle domande di Reddito di Emergenza (REM) di cui all’articolo 12 del decreto-legge 22 marzo 2021, n. 41, precedentemente fissato al 30 aprile. Il differimento del termine per l’invio delle domande è stato autorizzato, con nota protocollo numero 0003478.23-04-2021, dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, tenuto conto della necessità di garantire un più ampio accesso al REM.

8/79